Tuesday, January 26, 2010

FILM "BACIAMI ANCORA" Sottotitolazione dei film nelle sale cinematografiche

 

EMAIL DI VALERIA COTURA

Salve,
per chi non mi conosce, sono Valeria Cotura, sorda profonda dalla nascita. Fin da piccola nutro una grande passione per il cinema.
Oggi, 26 gennaio 2010, ho partecipato alla conferenza stampa per la presentazione del film "Baciami ancora", invitata direttamente dal produttore della Fandango, Domenico Procacci, che avevo avuto il piacere di conoscere più di un anno fa durante un evento culturale. Gli avevo rappresentato la discriminazione subita dalle persone sorde quando in una sala cinematografica non possono godere al pari di tutti gli altri spettatori della visione del film, sottolineando che in Italia e, purtroppo non ovunque, ciò è possibile solo per le pellicole in lingua originale sottotitolate, mentre per i film in lingua italiana bisogna aspettare l’uscita in DVD o il passaggio in un canale televisivo.
Facevo caldamente presente il bisogno e diritto per le persone sorde a superare questa barriera comunicativa e culturale.
Sono orgogliosa che Procacci abbia fatto presente che la sua attenzione per il problema e la sensibilità che ha portato alla realizzazione di questo coraggioso progetto siano scaturiti da quel colloquio. Dopo è entrato in contatto anche con altre persone, ma ha tenuto a precisare a molti giornalisti presenti e al cast del film, che l’impatto che gli ha provocato il racconto di una persona giovane che vive sulla pelle questo disagio è stato determinante per riflettere e prendere la decisione di sottotitolare questo film e quello prossimo di Ferzan Ozptek.
È un primo successo formidabile, che già nell’arco di pochi giorni sta raccogliendo altre adesioni. Infatti, oltre alle prime cinque sale, se ne sono aggiunte altre tre. Sono risultati incoraggianti che dimostrano che la pazienza e la costanza con il tempo vengano premiate.
Ora dobbiamo impegnarci sempre più a sensibilizzare l’opinione pubblica, ma senza essere petulanti e ossessivi, altrimenti rischiamo di fallire.
Invitiamo quanta più gente possibile alla proiezione del film: familiari, amici, compagni, colleghi e conoscenti, facciamo in modo che le sale si riempiano di persone sorde ed udenti insieme; la massiccia partecipazione di queste ultime è necessaria perché possa realmente cadere, e non solo essere momentaneamente scalfita, questa barriera comunicativa e culturale.
Valeria Cotura
• Milano, cinema Apollo
• Padova, cinema Porto Astra
• Torino, cinema Centrale
• Roma, cinema Politecnico Fandango
• Napoli, cinema Modernissimo
• Bari, cinema Piccolo
• Castellana, cinema Socrate
• Palermo, cinema Aurora

3 comments:

Christie said...

When is this movie in the theaters (I am not sure how often they change up a movie in a theater) and when do you want to round up deaf people to come?

瘦身 said...

人逢順境不逞強,身處逆境不示弱。 ....................................................

Peterson said...

人逢順境不逞強,身處逆境不示弱。 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .