Wednesday, October 28, 2009

Sottotitoli e Sordità: Meno Male Ci Pensa La FIADDA!

 
Guarda...se c'è una cosa che mi manda fuori di testa è il discorso mancanza di sottotitoli in televisione. Quando andiamo negli USA, ogni televisione ha i sottotitoli incorporati in OGNI SINGOLO PROGRAMMA TELEVISIVA e adesso c'è un movimento fortissimo USA per l'incorporazioni dei sottotitoli (closed-captioning) sul Internet attraverso una legislazione proposta.
Allora quando vedo delle iniziative in riguardo ai sottotitoli non posso farne almeno di pubblicizzarli qui.

Vi segnalo un'iniziativa bellissima sponsorizzata dalla FIADDA UMBRIA:

MESSA SOTTOTITOLATA !!
Partecipa anche tu...

Domenica 15 novembre 2009 - ore 11.30

Chiesa di San Francesco - Gubbio

Tanti complimenti e sono convinta che questa iniziativa non solo aiuterà le persone con una perdita uditiva ma tantissimi adulti con problemi di udito non diagnosticati ed anche gli stranieri che si trovano in difficoltà con l'Italiano.

Ho avuto un incontro con la mia associazione AGFA- Associazione Grossetana Famiglie Audiolesi dove mi è stata segnalata un'iniziativa di un'altra AGFA: Associazione Genitori con Figli Audiolesi di Bologna, però.

*Smile*

Anche questo, si che mi piace!

Un Convegno: Parliamone...La Persona Sorda nel Mondo di Oggi
Venerdì 30 Ottobre 2009 - Aula Prodi,
Piazza San Giovanni in Monte 2, Bologna
ed eventi teatrali sovratitolati
in collaborazione con la compagnia Teatro dell'Argine- ITC Teatro di San Lazzaro

A Chi è rivolto:
- alle famiglie
- alle persone audiolese
- agli operatori delle Istituzioni, Enti locali e Unità Sanitarie
- ai docenti e agli operatori della Scuola
- agli studenti universitari e delle SSIS

L'iscrizione al Convegno è gratuita e dà diritto a biglietti agevolati per la partecipazione ad uno degli spettacoli teatrali sovratitolati...

TUTTO IL CONVEGNO VIENE SOTTOTITOLATO IN DIRETTA TRAMITE STENOTIPIA!!!!!!!!!!!!!!

*9,40: Alessandro Martini- La diagnosi precoce, gli interventi sanitari e le ricerche attuali*
*10,20: Giuseppe Gitti- Sordità profonda e apprendimento della lingua*
*11,00 Silvana Baroni (quanto mi piace 'sta donna), Un esempio di presedio di secondo livello per la sordità: il centro Afareul di Genova*

Divertitevi!!!!!


Vorrei aggiungere anche quest'articolo importantissimo...

Giornata nazionale A.I.R.S. per la lotta alla sordita’

E vi lascio con questa citazione...(pc- ho parlato davanti a lei al Congresso FIMP:-))


“L’udito – ha spiegato il Sottosegretario alla Salute Francesca Martini – è un organo estremamente importante, collegato con le emozioni anche perchè è un organo sempre vigile. Proprio in relazione alla sua rilevanza e al fatto che ogni 1.000 nati 1-2 presentano sordità ,lo screening neonatale contro la sordità è stato inserito nei livelli essenziali di assistenza ( LEA). La diagnosi di sordità congenita va fatta molto precocemente perché soltanto entro i primi mesi di vita le possibilità di intervento e di recupero sono ottimali.

Proprio per contrastare l'insorgere di problemi all'udito, - ha proseguito il sottosegretario – abbiamo messo a punto la costituzione di un gruppo di lavoro per la lotta alla sordità, in collaborazione con il Ministero, le associazioni dei pazienti, le Regioni e gli specialisti. Questo gruppo coadiuverà tutte le azioni in campo per la lotta alla sordità, in particolare quelle già stabilite dal piano sanitario nazionale per la prevenzione; l'obiettivo è quello di facilitare l'integrazione delle persone con problemi di udito, la diffusione di buone prassi, la realizzazione diagnosi precoci che permettano di vivere in autonomia nel tempo.

La Giornata è un’occasione unica per favorire e promuovere la cultura della prevenzione facilitando anche fasce della popolazione che non hanno modo di pagare il ticket, un’iniziativa che coinvolge le strutture sanitarie del paese e che riveste un alto valore sociale”. Fondamentale l’impegno delle regioni per lo sviluppo dei piani di attuazione dei programmi di screening regionale.

2 comments:

Andrea S. said...

English & Italian:

(Purtroppo, so che nessun italiano. Sto usando il traduttore di Google per tradurre questo commento da inglese a italiano. Computers non sono così intelligenti come gli esseri umani. Ciò significa che questa traduzione è male. Mi scuso in anticipo!)

In realtà, non è esatto affermare che programma ogni singolo TV negli Stati Uniti ha i sottotitoli. Io vivo negli Stati Uniti. Sì, è vero che la programmazione delle trasmissioni TV che nelle maggiori stazioni hanno didascalie. Tuttavia, ci sono molti molti più piccole, le stazioni locali via cavo e le stazioni minori negli Stati Uniti, che hanno ancora molto poco o niente sottotitoli. Inoltre, se si acquista un dvd, spesso il film ha i sottotitoli, ma le caratteristiche "speciali" non. Questo è importante per i film e show televisivi. Per i piccoli film indipendenti su dvd, ci potrebbe essere ancora senza sottotitoli a tutti.

Sono d'accordo che la televisione in Italia e in ogni altro paese dovrebbe avere i sottotitoli! Sono lieto che US TV fornisce l'ispirazione per il movimento di sottotitolare tutto in altri paesi. Spero che tu possa riuscire! Ma ho voluto dare informazioni precise sui sottotitoli negli Stati Uniti.

(Unfortunately, I know no Italian. I am using google translator to translate this comment from English to Italian. Computers are not as smart as humans. That means this translation will be bad. My apologies in advance!)

Actually, it is not accurate to claim that EVERY single TV program in the United States has subtitles. I live in the US. Yes, it is true that MOST TV programming on MAJOR STATIONS do have captions. However, there are many many smaller, local stations and smaller cable stations in the US that still have very little or no subtitles. Also, if you buy a dvd, often the movie has subtitles but the "special features" do not. This is for major movies and TV shows. For small, independent films on dvd, there might still be no subtitles at all.

I agree that TV in Italy and every other country should have subtitles! I am glad that US TV is providing inspiration for the movement to subtitle everything in other countries. I hope you can succeed! But I wanted to give accurate information about subtitles in the US.

Jodi Cutler Del Dottore said...

Hi Andrea!
Before we talk closed-captioning-You are the person responsible for the World Deaf Information Resource Project at Gallaudet? Unbelievable! Congratulations on such an incredible feat, really! Actually, I sent an email to your website to request that you include GPOD- www.gpodhh.org - I find it strange that you are commenting here *smile*
Nice to "meet" you and your project is an unbelievable asset to Deaf organizations globally.

In regard to the English-Italian translation, what it came up with was understandable enough. I wrote what I did because every time I go to the USA we flip on the closed-captioning option on the tv and the programs are ccd 100% of the time. Of course that could be because my tv is usually on the Disney Channel or the Cartoon Network *smile*, so I get your point.

You would be shocked at how few programs are ccd here, it's embarrassing, really. I hope the organizations are able to bring about change. The best thing for us was when dvds started coming out with the English language option, Jordan loved that! Now with his ci he doesn't complain as much, but he does definitely prefer subtitles.

Nice to kind of meet you and again, congratulations on having established such an incredible project.
Thanks for stopping by...
Jodi
PS. If you have time to send some links my way in regard to closed-captioning in the USA, it would be appreciated.