Sunday, May 26, 2013

Dalla Scrivania del Dr. Burdo: il nuovo N6 Processor dalla Cochlear





Buongiorno.
in questi giorni è stato presentato ufficialmente il nuovo processore Nucleus 6, ad Istanbul, al Congresso Europeo sugli impianti. Prima di tutto:
1.Ci vorrà ancora qualche settimana per la distribuzione perchè non ha ottenuto tutti i visti burocratici.
2.Potrà già essere utilizzato solo da chi ha l’impianto interno Freedom o Nucleus 5, ovvero da chi è stato operato dal 2005 circa in poi.
3.Gli altri dovranno aspettare almeno un anno perchè il software a loro dedicato sia messo definitivamente a punto.

Fatte queste precisazioni, direi che è stato appagata la voglia di novità perchè alcune nuove funzioni sono veramente interessanti. La prima, e la più importante per il contenuto, è l’introduzione di un nuovo algoritmo nella componente acustica per migliorare l’ascolto nel rumore e nelle giornate ventose.
A questa novità di aggiornamento sull’elaborazione, se ne aggiungono altre tre di maggior impatto sensazionalistico e cioè:

1.Un sistema di scanning automatico dell’ambiente in cui si trova il paziente con la scelta, sempre automatica, della miglior regolazione; al ristorante il processore si regolerà automaticamente nel programma che riduce il rumore, nell’auditorium a quello dedicato all’ascolto della musica e così via. Purtroppo è probabile che non sia conveniente per noi utilizzarlo subito poichè obbliga ad usare una regolazione deleteria per i risultati delle nostre mappe che, come già detto più volte, sono del tutto originali rispetto a tutti gli altri centri. Il confronto avuto con uno degli sviluppatori del software mi fa però ben sperare che questo limite alla libertà di regolazione sarà superato a breve.

2.Un sistema wireless integrato per il collegamento ad un mini microfono, al televisore, al telefono ecc. utilizzando i sistemi della GN resound (visitate il sito così potrete rendervi conto delle possibilità http://www.resounditalia.com/prodotti/accessori ). Tenete presente che noi continueremo sempre ad utilizzare anche l’FM a scuola e in una prossima newsletter spiegherò il perchè. Inoltre non tutti gli accessori sono già disponibili, ma questo avverrà in pochi mesi.

3.Una memoria interna potrà essere consultata per verificare i tempi di ascolto nelle varie situazioni, così da permettere una migliore personalizzazione dei programmi quando si faranno le mappe. Ha inoltre un maggior protezione dall’umidità ed è leggermente, ma proprio leggermente, più piccolo. Infine, prevede all’interno anche una protesi acustica così da utilizzarla, ad esempio, nell’immediato postoperatorio, così come abbiamo fatto con alcuni di voi, sfruttando sempre il processore però e non la vecchia protesi.

Andate nel sito http://www.cochlear.com/curious e compilate la scheda: vi invieranno le istruzioni per veder un filmato molto emozionante; fatelo !! perchè merita. Grazie per l'attenzione e a presto Sandro Burdo

2 comments:

Stefano Pinco said...

Gentilissima Mrs. Jody Cutler ,
Avrei bisogno delle info , questo è un blog di Cochlera perché ho visto che pubblicizza solo prodotti cochlear
Avrei bisogno delle info sul l'impianto Nucleus 5
È un impianto sicuro ??
È vero che hanno vietato la commercializzazione mondiale di questo prodotto ??
Grazie

Jodi Cutler said...

Caro Stefano,
Ciao:) questo e' mio blog e non un blog della Cochlear!!!
Riguardo l N5 system, la parte interna e' stata ritirata dal mercato e da oltre un anno viene impiantato il modello precedente del Freedom che e' affidabile. Appena lo passano a livello europeo il nuovo processore N6 sara' il nuovo processore utilizzato.
Se hai altre domande, ti invito ad iscriverti al forum su facebook dove troverai tante persone pronte a rispondere a tutte le tue domande e possibili preoccupazioni su tutto cio' che riguardo l'intervento.
Se hai ulteriori domande mi puoi sempre scrivere a jodi.cutler@alice.it
Un abbraccio,
Jodi