Sunday, September 20, 2009

Benvenuti nell'Era Moderna: Le Protesi

Questo post è stato scritto da Kim che ha anche pubblicato un giornale per sua associazione "SayWhatClub" dove mi ha intervistato- è in inglese, ma se vi interessa l'articolo potete leggerlo qui.

...

"Oh mio Dio!! Quelli sono stra-carini!"

Ma quanto spesso sentiamo dire una cosa del genere in riguardo ad un paio di apparecchi acustici? E' normale sentirselo dire per le scarpe nuove o gli occhiali, ma mai riferito alle protesi. Non fino ad ora. Questa è stata la precisa reazione dei miei colleghi quando mi sono presentata a lavoro indossando gli apparecchi acustici nuovi! La prima volta che ho visto le Phonak Naida zebrate, sapevo che erano giuste per me.

Le gente udente si mette di tutto e di più sugli orecchi oggi-giorno - le cuffie acustiche, il bluetooth, earbuds - senza parlare poi dei piercing. Ci stiamo abituando al fatto che le cose su o intorno agli orecchi non devono essere invisibili anzi, possono anche essere "cool", divertenti, spiritose e creative. E allora perchè gli apparecchi acustici non dovrebbero essere così?

Circa dieci anni fa, ho conosciuto una donna coraggiosa che dipingeva i fiori sulle sue protesi beige utilizzando un pennellino e colori adatti per aderire sulla plastica. Insegnava le tecniche per fare questi disegni agli incontri della nostra associazione. Teneva i capelli corti per far vedere a tutti i suoi apparecchi acustici. Voleva mostrare le protesi con la convinzione che in questo modo la gente non avrebbe dimenticato il fatto che non sentiva.

Per chi convive con la sordità, la prima cosa da fare per assicurarsi i servizi adeguati alle proprie esigenze è di accettare e parlare in prima persona della sordità. Più visibilità viene data alla disabilità maggiore sarà l'impatto sulle persone che si renderebbero meglio conto dell'importanza di un adeguato metodo di comunicazione e che potrebbero così aiutare a migliorarne le strategie.

Non ho mai avuto il coraggio di pitturare le mie protesi. Non perchè le volevo nascondere, ma perchè avevo paura di danneggiarle. Fortunatamente, le ditte che fanno gli apparecchi acustici, hanno iniziato a renderle più attraenti e di aspetto più piacevole. Ma solo nel 2002 ho visto un apparecchio acustico super-cool... Il Delta prodotto da Oticon. Oh mio Dio!!! Era molto carino! Peccato però che non soddisfaceva le esigenze richieste dalla mia perdita uditiva.


Oticon Delta

Il modello che mi ha fatto vedere il mio audiologo era verde smeraldo. Ho visto anche delle protesi zebrate che però l'Oticon non produceva per i modelli più potenti. Il modello Epoq, per quanto all'avanguardia con bluetooth e tutte le varie funzioni, è abbastanza noioso nella sua estetica.

Successivamente, Bernafon, ha vinto un premio prestigioso per il suo modello "Brite".

Bernafon Brite

Ancora una volta, anche questo modello, non è abbastanza potente per il mio tipo di ipoacusia, anche se veramente carino.

Il mio Siemens Prisma P ancora funziona dopo dieci anni di utilizzo e non ho mai dovuto portarlo a riparare, nemmeno una volta! Il "Brite" è paragonabile all'Oticon "Delta" e costa molto meno.

Parlando della Siemens, ADORO il Siemens "Vibe!"

Siemens Vibe

Il motto della loro campagna pubblicitaria è "Live Outloud"! - un messaggio importante per chi cerca di evitare gli apparecchi acustici nonostante la necessità di indossarli. Però, ancora una volta, anche questo apparecchio non è abbastanza potente per la mia perdita uditiva.

La Phonak ascolta le esigenze dei clienti. Il modello Naida è un apparecchio potente creato in colori divertenti. Ecco le miei nuove protesi Naida indossate dal mio orsacchiotto- Teddy.

Phonak Naida Zebra on Teddy

Non si vedono molto bene su di me perchè ho troppi capelli. Ma la cosa incredibile è che quando per esempio le appoggio sul tavolo, riesco sempre a trovarle perchè il loro colore bianco contrasta con il color legno del tavolo (anche se dovrei sempre metterle in un posto sicuro perchè ho un gatto... dobbiamo essere realistici :))

Un altro straordinario vantaggio è che riesco a sentire meglio con il modello Naida, perciò tendo a mettere le protesi più spesso ed a tenerle più a lungo. Il problema, con le mie vecchie protesi, era che non amplicavano più i suoni in modo adeguato pur mantenendo una buona gestibilità dei suoni in generale. Io non avevo capito che era proprio quello il problema- adesso sento tutto e molto meglio di prima. In questo momento vado in giro zebrata e contenta!


8 comments:

Anonymous said...

Matilde ha le phonak zebrate dell'orsetto... Ramona

Jodi Cutler Del Dottore said...

Allora sei una mamma stra-fica! Sono bellinissime!!!!!! Foto???
Ciao

romolo said...

Salve
Mi sono imbattuto per caso nel Suo blog. Volevo quindi solo chiarire (anche se questo non servirà molto!) che la Bernafon in nessun caso è prodotta da Siemens che produce invece per Amplifon.
A Sua disposizione per qualsiasi altra informazione.

Romolo Pelliccione
Bernafon Italia
www.bernafon.it

Jodi Cutler Del Dottore said...

Grazie e scusa per la confusione, leverò quella frase.
Jodi
jodi@rallycaps.net

Anonymous said...

quello che stavo cercando, grazie

Anonymous said...

imparato molto

Anonymous said...

Hello, i feel that i saw you visited my website
so i got here to go back the choose?.I am attempting to find things to improve my website!

I suppose its good enough to make use of a few of your concepts!

!
Also see my page > sky sports football transfer news

Emy said...

Ciao a tutti!
Mi permetto di rispondervi poichè anche io ho sordità profonda bilaterale dalla nascita. Ed ad essere sincera non ho mai sopportato gente che si preoccupa dell'aspetto estetico in quando invece nel concentrarsi sulla qualità nel sentire non dei semplici rumori o suoni ma bensì della voce, poichè suono molto complesso e composto da milioni frequenze. Tra l'altro la voce è la cosa fondamentale anche per dialogare liberamente con la gente ed il mondo.
Per anni ho portato la Phonak poi ho provato per la prima volta la Siemens che mi hanno cambiato la vita dandomi meravigliosi benefici. Con quest'ultimo mi ha permesso di sentire molto bene la voce sia la mia e degli altri, addirittura mi giravo subito quando mi chiamavano e riuscivo a seguire al telefono con i miei cari (ovviamente con vivavoce), e mi permetteva anche di svolgere tranquillamente il lavoro con i colleghi avendo molto meno bisogno di leggere le labbra, pensa che riuscivo a sentire le voci dei cantanti nonostante la musica. Tutto ciò mi ha permesso di trovare per la prima volta un vero equilibrio ed orientamento in me stessa e con il mondo esterno. Questi 'ultimi poi l'ho persi a causa delle Phonak Naida che le porto da 3 anni. Poichè le Siemens una si era rotta e quelli dell'Amplifon mi avevano proposto di comprare Phonak Naida dicendomi che erano migliori. Sono 3 anni che ci combatto sperando che avessero ragione, hanno provato diverse volte a modificare il programma ma senza esito positivo. A causa di queste Phonak Naida non utilizzavo più il telefono, avevo grosse difficoltà nel collaborare con i colleghi, mi sentivo veramente deficiente quando cercavo di ascoltare la gente poichè avevo gli occhi sempre incollati sulle loro labbra e nonostante non capivo bene la loro voce, non mi giravo più quando mi chiamavano, non seguivo più la musica. Tutto ciò mi aveva demoralizzato talmente tanto che ho rimesso da un mese le mie vecchie Siemens. Ed adesso sto rinascendo. Considerando che funziona solo una, riesco comunque finalmente a sentire il telefono, a collaborare facilmente al lavoro, inoltre sto ritrovando tanta sicurezza in me stessa. Proprio stamattina ho ordinato le nuove protesi della Siemens.